Come utilizzare le matrici per fare matrici in C ++

June 19

Come utilizzare le matrici per fare matrici in C ++


array bidimensionali sono un modo perfetto per rappresentare matrici in C ++, senza eccessive difficoltà. Una matrice è un tipo di C ++ struttura di dati che memorizza una serie di valori in ordine, in una o più dimensioni. È possibile utilizzare una matrice bidimensionale per memorizzare valori come matrice, in righe e colonne. È necessario definire la dimensione massima della matrice nelle dichiarazioni delle variabili, ma è possibile progettare il programma di utilizzare solo una parte dello spazio definito, in modo efficace che consente di creare matrici di qualsiasi dimensione fino a un massimo predefinito.

istruzione

1 Dichiarare un array bidimensionale utilizzando la stessa sintassi come una dichiarazione di variabile regolari, ma con due serie di parentesi dopo il nome della variabile che contiene il numero di righe e colonne, rispettivamente. Per creare una matrice 4-by-5 ​​di numeri interi, ad esempio, tipo:

int myMatrix [4] [5];

2 Assegnare valori a ciascun elemento della matrice. Fare riferimento a un dato elemento seguendo nome della variabile della matrice con due coppie di staffe che tengono riga e colonna coordinate dell'elemento desiderato, rispettivamente. Il primo elemento è memorizzato con le coordinate (0, 0) e l'ultimo è memorizzato in (n - 1, m - 1) dove n ed m rappresentano il numero di righe e colonne della matrice. Per assegnare il valore 3 al quinto punto in prima fila, ad esempio, digitare:

myMatrix [0] [4] = 3;

3 Recuperare i valori dalla matrice facendo riferimento al loro nello stesso modo, utilizzando pedici parentesi per accedere all'elemento desiderato. Ad esempio, per visualizzare il valore dell'elemento nella quarta riga e settima colonna, tipo:

cout << myMatrix [3] [6];

Consigli e avvertenze

  • È possibile consentire in modo efficiente ad un utente di inserire tutti i valori in una matrice utilizzando nidificato "per" loop.
  • Se il fatto che il primo elemento è (0, 0) si confonde, è possibile dichiarare una matrice con un altro riga e colonna del necessario e semplicemente ignorare riga zero e colonna pari a zero, che consente di fare riferimento a, per esempio, l'elemento a (3, 5) come myMatrix [3] [5] invece di myMatrix [2] [4].

Articoli Correlati