TTF Font vs. OTF font

February 20

TTF Font vs. OTF font


TrueType e OpenType sono due standard di carattere del computer scalabili. In sostanza, dicono una stampante come generare un personaggio in un determinato tipo di carattere a quasi qualsiasi dimensione immaginabile. TrueType è lo standard più vecchio e più noto, dopo essere stato in uso in entrambi i computer Apple e Windows a partire dai primi anni 1990. OpenType, uscito nel 1997, è un'estensione dello standard TrueType che include contributi di Adobe. Da allora, OpenType è diventato lo standard dominante per lo sviluppo del carattere.

I font scalabili

Prima dell'avvento di stampanti laser, la maggior parte delle stampanti per computer usati dot tecnologia di stampa a matrice. Queste stampanti hanno un numero limitato di caratteri e li potevano stampare in appena una manciata di dimensioni standard. Come risultato, un programma informatico dovuto inviare solo una piccola quantità di dati alla stampante. L'esigenza principale per i caratteri che possono essere stampati in dimensioni illimitate era nel settore composizione, e Adobe ha afferrato una quota dominante in quel mercato con la sua licenza standard di carattere PostScript.

TrueType

Verso la fine degli anni 1980, stampanti laser, che potrebbero stampare font scalabili, stavano diventando popolari nei mercati ufficio e casa. Apple e Microsoft si unirono per creare un open-source scalabile font standard per completare con Adobe, che paga un canone a font designer e produttori di stampanti che volevano utilizzare lo standard PostScript. Il risultato è stato TrueType, che Apple ha rilasciato nel 1991 e Windows rilasciato un anno dopo. Chiunque potrebbe progettare e distribuire i caratteri TrueType, quindi lo standard è diventato rapidamente popolare tra gli utenti di personal computer.

OpenType Font

OpenType è stata una collaborazione tra Adobe e Microsoft, che ha emesso lo standard nel 1997 come estensione dello standard TrueType. Uno dei vantaggi dello standard è stato che ha permesso per la conversione di entrambi un TrueType o un font PostScript in un font OpenType, dando l'ingresso di Adobe nel mercato per open-source font scalabili. OpenType include anche una serie di caratteristiche tipografiche che lo standard TrueType più anziani non hanno sostenuto.

Differenze tra TrueType e OpenType

OpenType rappresenta un netto miglioramento rispetto TrueType. Per prima cosa, un font OpenType può contenere 64.000 "glifi", che sono rappresentazioni di contorno dei caratteri di un font. Più glifi significa più alfabeti possono essere inclusi in un singolo carattere. C'è, per esempio, non c'è bisogno di separare grassetto-esteso, maiuscoletto o alfabeti condensati in diversi file di font. Inoltre, OpenType contiene anche le specifiche per la visualizzazione sullo schermo dei caratteri, rendendo possibile la progettazione di pagine Web con più bello tipografia.


Articoli Correlati