Codice a barre 2D Specifiche

December 23

Codice a barre 2D Specifiche


Il codice a barre bidimensionale è stato creato perché i codici a barre necessari per contenere più dati rispetto ai loro omologhi tradizionali, unidimensionali. Sia per tenere la fatturazione o la spedizione informazioni, o anche come un modo semplice per lo scambio di informazioni di contatto, i codici a barre necessari per espandersi. I codici a barre bidimensionali reso popolare e moderni sono in grado di contenere più di 4.000 caratteri in cui gli altri, a seconda della risoluzione della stampante, possono teoricamente contenere più di 500 milioni di caratteri per pollice.

Aztec Code

Il Codice Aztec è stato inventato nel 1995 ed è attualmente di dominio pubblico. Codici Aztec vanno da 15x15 a 151x151 quadrati, con una densità massima di 3.067 caratteri alfanumerici. A differenza di molti matrici di codice, il codice Aztec non richiede una zona tranquilla, o spazio vuoto, al di fuori del codice. Aztec Code è stato progettato da Andrew Longacre.

CyberCode

CyberCode è un sistema di etichettatura sviluppato da Sony. Questi tag sono progettati per essere facilmente leggibili dai sensori CMOS sulle fotocamere digitali, consentendo l'elaborazione rapida. L'idea alla base di questi tag è quello di fornire una sovrapposizione facile quando in possesso di un macchina fotografica digitale, producendo una interfaccia realtà aumentata. CyberCode non ha preso piede come il QRCode più popolare, che da un'operazione simile.

datamatrix

Il codice Datamatrix stato sviluppato da Siemens ed è uno dei più diffusi codici a barre a matrice bidimensionale negli Stati Uniti. Il codice stesso ha una capacità teorica di mroe di 500 milioni di caratteri per pollice, rendendo così il codice della massima capacità sul mercato e molto versatile. Naturalmente, la capacità di stampare e leggere modifiche che minuti richiede sia una stampante di alta qualità e dispositivo di scansione. Il tipico codice Datamatrix ha una densità molto più piccolo. È interessante notare, lo schema codice Datamatrix distribuisce i dati durante l'intero codice nonché utilizzando una posizione assoluta puntino nella stampa. Questo permette la lettura attraverso errori di stampante e un alto livello di ridondanza non trovata in altri codici a barre a matrice bidimensionale.

Datastrip

Datastrip è il più antico dei codici a barre bidimensionale a matrice ed è stato originariamente chiamato Softstrip. Il codice Datastrip è progettato per consentire la stampa di audio, grafica e altri file su carta in un formato ad alta densità. Il processo di lettura è progettato per essere privo di errori, come il codice incorpora una serie di modi per mantenere l'integrità del file. codici Datastrip sono circa 5/8 di pollice di larghezza e può variare da un massimo di 9 pollici. Il codice è proprietario e richiede un lettore di Datastrip da Datastrip Inc. per elaborare il codice.

Ad alta capacità di codici a barre a colori

Microsoft ha sviluppato la capacità elevata di colore del codice a barre come un modo per fornire ulteriori informazioni sui prodotti in un piccolo spazio. Il codice utilizza una sequenza di triangoli colorati per visualizzare più di 3.000 caratteri per pollice quadrato. E 'il codice predefinito utilizzato dall'applicazione Microsoft Tag che viene fornito con i loro dispositivi mobili. Il codice può essere letto su praticamente qualsiasi piattaforma per smartphone.

Maxicode

Il fornitore globale di spedizione UPS ha sviluppato il Maxicode nel 1992. Che cosa è interessante circa il Maxicode è che utilizza una matrice quadrata pollice di 866 esagoni incastro per creare il codice, invece di un quadrato composto da puntini. Originariamente chiamato UPScode, Maxicode è stato progettato per essere letto indipendentemente dalla orientazione della matrice e con solo il 25 per cento della matrice ancora intatta. Maxicode può contenere fino a 100 caratteri alfanumerici.

QR Code

Il QRCode, o Quick Response Code, è il codice più popolare tra i consumatori. In Giappone, il codice è uno standard per la diffusione di informazioni per gli utenti di telefonia cellulare attraverso le loro macchine fotografiche incorporate. QRCodes possono contenere testo, immagini, link e altre strutture di dati miriade finché si inseriscono all'interno di 4.464 caratteri. Questo simbolo è ampiamente utilizzato in Giappone, perché è in grado di codificare direttamente i simboli di Kanji a fianco di testo ASCII standard. La tecnologia QRCode è di dominio pubblico, e la creazione di QRCodes può essere fatto facilmente attraverso numerosi siti web.


Articoli Correlati