Come utilizzare Google Analytics per generare lead

July 27

Google Analytics è un servizio gratuito di Google che fornisce informazioni dettagliate sul traffico al tuo sito web. Si può imparare dove provengono i tuoi visitatori, quali pagine sono più popolari e che i termini di ricerca utilizzati i visitatori per raggiungere il sito. Configurando e il monitoraggio dei rapporti di Google Analytics per il tuo sito, è possibile sviluppare una strategia mirata per generare lead dal tuo traffico. È quindi possibile utilizzare Google Analytics per monitorare l'efficacia del piano di lead generation e per testare nuovi approcci.

istruzione

1 Registrati a Google Analytics. Se non si dispone di un account Google Analytics ancora, avrete bisogno di iscriversi a uno tramite Google.

2 Posizionare il codice di Google Analytics sulle tue pagine web. Una volta che avete un account Google Analytics, sarà necessario ottenere il codice di analisi da inserire nel tuo pagine web. Copiare il codice fornito da Google Analytics e incollarlo nella tue pagine web utilizzando un editor HTML o l'interfaccia del sistema di gestione dei contenuti.

3 Ottenere Google Analytics. Accedi al tuo account Google, andare su "Impostazioni account" e selezionare l'opzione "Analytics" lista sotto "I miei prodotti". Selezionare il link "Visualizza Report" per il sito web che si desidera generare un rapporto per. È possibile utilizzare Google Analytics per monitorare più di un sito web. Google visualizzerà la schermata del cruscotto che mostra una sintesi delle analisi dei siti web. È possibile selezionare i rapporti di dettaglio sui visitatori, fonti di traffico e contenuti dalla barra dei menu sul lato sinistro. I report possono essere visualizzati sullo schermo, esportati come PDF o XML, o inviati via e-mail usando i link di esportazione o e-mail in alto a sinistra dello schermo rapporto.

4 Analizzare i rapporti. Una volta che si dispone di dati sufficienti per lavorare, è possibile eseguire report di Google Analytics per analizzare le cose come la maggior parte delle pagine popolari di entrata, parole chiave utilizzate per raggiungere il sito, e pagine di uscita più frequenti.

5 Posizionare le forme di lead generation sulle pagine esistenti di interesse. pagine di entrata e pagine di uscita sono luoghi in cui una forma di lead generation può essere efficace. Inoltre, si consiglia di posizionare il modulo nelle tue pagine più popolari, a prescindere dal fatto che siano pagine di entrata o di uscita. forme di generazione di piombo può essere aggiunto al sito HTML incollando codice del modulo nella pagina usando un editor HTML. Plugin (o aggiungere moduli) sono disponibili per i sistemi di gestione dei contenuti, come WordPress, che vi permetterà di inserire un modulo personalizzato sul tuo sito.

6 Creare nuove pagine di lead generation in base alle informazioni di Google Analytics. Oltre a mettere un generatore di piombo sulle pagine esistenti, è possibile creare nuove pagine in base alle parole chiave che i visitatori stanno usando per trovare il tuo sito. Ad esempio, se il sito è su mutui e si impara dai dati di analisi che molti visitatori entrano nella frase "mutui reverse" per raggiungere il sito, si consiglia di aggiungere una pagina di informazioni sui mutui inversione e anche una forma di piombo per le prospettive interessati in mutui inverso.

7 Monitorare i tassi di conversione di pagine di lead generation. È possibile aggiungere il codice di Google Analytics per ogni pagina "Grazie" che consente di visualizzare, dopo un visitatore completa il modulo di generazione di piombo. Con la raccolta di dati di analisi su ogni "pagina di ringraziamento, sarete in grado di monitorare il numero dei tuoi visitatori compilare un modulo di generazione di lead e quali forme sono più produttivi in ​​termini di ottenere un visitatore di compilare il modulo.

8 Apportare modifiche per migliorare i tassi di conversione. Studiando i tassi di conversione e di sperimentazione di nuovi approcci, si può provare a migliorare il tasso di conversione nel corso del tempo. Ad esempio, è possibile confrontare due diversi tipi di moduli di lead generation per vedere quale è più efficace. Questo si chiama "split test" in gergo di marketing diretto.


Articoli Correlati