Che modo Google gestisce sottodomini?

September 6

Che modo Google gestisce sottodomini?


Un sottodominio è un metodo di indirizzamento parte di un sito web in modo che sembra essere un sito diverso. Il sottodominio ha lo stesso nome di dominio del sito principale, ma ha un prefisso. Ciò consente agli amministratori di siti web per tagliare fuori gli indirizzi complicati, in particolare quelli che comportano una serie di directory e sottodirectory. Ma che effetto fa "apparire" di essere un sito diverso avere sul modo in cui Google assegna il numero di visitatori di quel sito?

Sito principale

Google considera il "www" standard come sottodominio. Il dominio principale del vostro sito sarà sempre possibile accedere come "domain.com" e Google considera questo come un indirizzo separato per "www.domain.com", anche se tradizionalmente i due sono considerati come la stessa. È importante unire questi due siti creando un 301 reindirizzamento da uno all'altro. In questo modo i visitatori potranno sempre essere prese per il contenuto comune. Google dichiara che questi due indirizzi possono avere un contenuto diverso.

Siti secondari

Un sottodominio sostituisce la parte "www" di un nome a dominio con un codice o una parola chiave diversa. Questo può aiutare ad organizzare un migliore accesso alle sottodirectory di un sito. Ad esempio, www.domain.com/content/sections/news comporta un sacco di battitura e può essere tagliato a una versione più breve con la creazione di un sottodominio di news.domain.com.

Impostare

Anche se vi è un metodo complicato per scrivere manualmente le informazioni sottodominio in un file di configurazione, la maggior parte dei siti web sono amministrati anche se cPanel e questo ha un interfaccia facile da usare per la definizione dei sottodomini. Il sottodominio mappato a una directory nella struttura del sito web. L'amministratore crea il sottodominio - in questo esempio, news.domain.com - inserendo nella schermata di configurazione sottodominio. Il percorso della directory notizia - in questo esempio, www.domain.com/content/sections/news~~V - viene inserito come home directory del sottodominio.

Google e sottodomini

Dal dicembre del 2007, Google ha trattato i sottodomini la stessa sottodirectory. Prima di tale data, un sito potrebbe ottenere più voci nei risultati di ricerca rilevanti per il suo argomento con la creazione di sottodomini. Google trattata sottodomini come siti separati. Google limita l'aspetto di un sito per soli due voci per conseguenza, in modo da siti web potrebbero inondare una pagina dei risultati con molte entrate attraverso la creazione di sottodomini e aggirare la regola dei due voci. La regola 2007 variazione rimosso tale vantaggio da sottodomini. Da allora, non vi è stata alcuna differenza, in termini di risultati di Google, tra i sottodomini e sottocartelle.

Consolidamento

Google si è evoluta la sua gestione di molte pagine appartenenti allo stesso sito nei risultati di ricerca. L'azienda è venuto alla strategia, nel 2011, di consentire che molte voci dallo stesso sito in un risultato di ricerca. Google presenta ora tutte le pagine di un sito che sono rilevanti per la query di ricerca, ma li raggruppa come una voce principale per la home page del sito con due colonne di pagine sotto. Google pone un limite di 12 voci frastagliate per sito. Ogni voce ottiene una breve descrizione. La decisione del 2007 di trattare sottodomini come parte dello stesso dominio contiene ancora in fase di questo nuovo sistema.


Articoli Correlati