La storia del AOL / Time Warner fusione

July 6

La storia del AOL / Time Warner fusione


In molti modi, sembrava un affare incredibile - sposare un potente fornitore di servizi Internet ad una media e intrattenimento azienda leader per la produzione di una macchina inarrestabile generazione di entrate che potrebbero dominare i mercati per anni. Eppure il $ 164.000.000.000 AOL / Time Warner fusione del 2000, la più grande nazione, si è rivelato un fallimento colossale che le scuole di business fino ad oggi lo usano come un esempio della peggior operazione nella storia.

Il Terreno di gioco

Intorno al 1995, un periodo di crescita frenetica iniziato in cui un gran numero di aziende Internet formate nella speranza di fare fortuna. Gli investitori hanno dato entusiasti "dotcom" imprenditori miliardi di dollari, anche se molte aziende non avevano idee sane e business plan. In base a questo scenario, in cui il futuro del business sembrava essere sul Web, AOL e Warner Timer dirigenti incontrati nell'autunno del 1999 per discutere una fusione.

I giocatori

Alcuni possono ricordare AOL come la società che regolarmente inviato i CD ai potenziali clienti. Pop in CD, e si potrebbe ottenere on-line con un account AOL. La società ha iniziato la vita come Quantum Computer Services Inc., ha cambiato il suo nome in America Online Inc nel 1991 e ha ottenuto cinque milioni di abbonati nel 1996. Il viaggio nel tempo indietro al 1999, e scoprirete un mondo in cui Time Warner, conglomerato di Top Media del pianeta , fornito gran parte del divertimento e informazioni non basati su Internet. Alcune delle proprietà che possedeva a quel tempo comprendeva Fortune, Persone, CNN e HBO e Warner Entertainment.

la strategia

Nel gennaio del 2000, CNN Money ha chiamato l'imminente fusione AOL / Time Warner uno "stordimento sviluppo" prevedere che la nuova società AOL Time Warner aveva il potenziale per "raggiungere ogni americano in un modo o nell'altro." Senza una sfera di cristallo, AOL e Time Warner dirigenti non avevano idea che la bolla dot-com era pronta a crollare. Blazing avanti, hanno discusso progetti di fusione in autunno del 1999 e ha annunciato il progetto di fusione nel gennaio del 2000.

l'ottimismo

Diversi fattori sembravano garantire il successo della prossima della fusione. Time Warner, per esempio, potrebbe raggiungere un nuovo pubblico di Internet e vendere i propri contenuti attraverso la rete massiccia di AOL. AOL, d'altra parte, potrebbe utilizzare sistemi via cavo di Time Warner di distribuire servizi televisivi interattivi e connessioni Internet più veloci.

Il gioco

La FTC ha autorizzato la concentrazione nel dicembre del 2000 ed è entrata in vigore gennaio 2001. Tuttavia, anche prima della fusione era completa, speranze e sogni cominciò a svanire quando la bolla dot-com scoppiata nel 2001. Time Warner non ha mai raggiunto la manna profitti che prevede dalla distribuzione di contenuti attraverso le reti AOL. Come riporta History.com, "gli investitori tirato fuori in massa di molti stock relativi a Internet" nel 2002. In realtà, AOL Time Warner ha perso $ 54 miliardi di dollari in un solo trimestre. Col passare del tempo, i profitti sono diminuiti, gli abbonati annullati, i licenziamenti si sono verificati e la Securities and Exchange Commission hanno studiato la società. Nel 2009, AOL ha annunciato che avrebbe tagliato un terzo della sua forza lavoro.

In seguito

Nel dicembre del 2009, AOL diviso da Time Warner. Detto Time Warner sulla transazione, "il management di Time Warner ha creduto che la separazione è stato il passo giusto per Time Warner in base ai cambiamenti nel business di AOL nel corso del tempo e il suo potenziale di crescita come azienda pubblica separata." Una serie di collegamenti di intrattenimento e informazione sul sito web o società mostra che essi sono contenuti vivo e continua a produrre. Dato che le persone continuano a discutere la saggezza della fusione originale, riflettere le parole insider del fondatore di AOL che in retrospettiva ha osservato, "non mi pento di fare la fusione."


Articoli Correlati