Pro & Contro di Facebook & Web 2.0 Comunicazione per Scuole e istruzione

July 27

Pro & Contro di Facebook & Web 2.0 Comunicazione per Scuole e istruzione


Facebook e Web 2.0 proprietà consentono agli utenti di interagire e collaborare tra loro mediante un dialogo informale. Queste proprietà Web concentrarsi sulla progettazione e la condivisione delle informazioni user-centered, che porta alcuni a credere che non hanno posto in classe.

Storia

Il termine "Web 2.0" ha cominciato a crescere in popolarità nel 2003 come applicazioni software iniziato in fase di sviluppo per il browser, in contrasto con il desktop. siti di social media come MySpace e Facebook ha raccolto milioni di utenti in tutto il mondo. Con l'afflusso di smartphone ora svolte dagli studenti, è sembrato logico per portare i social media in classe.

Professionisti

Facebook permette di auto-espressione - gli studenti possono visualizzare i loro interessi su una piattaforma che sarà ampiamente visto dagli altri. Inoltre facilita lo sviluppo di abilità sociali, incoraggiando i bambini a interagire con, e scoprire, nuovi amici. Semplicemente l'interazione con le pagine Web 2.0, i bambini sono rafforzando la loro alfabetizzazione informatica, che molti sarebbero d'accordo è di vitale importanza per il successo. La maggior parte degli studenti delle scuole superiori già comunicare elettronicamente, e Web 2.0 strutture, più permette loro di condividere le assegnazioni e cercano l'aiuto di coetanei.

Contro

Una delle grandi preoccupazioni per i social media, e non solo nelle aule, è l'esposizione di informazioni personali. Gli argomenti possono essere fatti che nessun bambino di età inferiore a 18 anni dovrebbe essere consentito di inserire tutte le informazioni personali su Internet. In alcuni casi, la pubblicazione di informazioni sugli studenti in linea potrebbe in realtà essere illegale. Siti di social media espongono anche ai bambini di tutto il web - non c'è nessun filtro o di blocco dei contenuti su molti siti. Inoltre vi è una preoccupazione che Facebook può incoraggiare i bambini a formare cricche, evitando potenziali amici prima ancora di incontrarsi di persona.

Futuro

Nel 2011 snoda verso il basso, una delle parole d'ordine nei social media è "curation", ovvero la possibilità per un utente di creare non solo i contenuti, ma mettere insieme e supervisionare le collezioni di materiali. Con grandi quantità di informazioni ad accumulare su Internet, diventa più importante sviluppare strumenti per trovare rapidamente le informazioni rilevanti. Gli studenti in dotazione con tali strumenti potrebbero efficacemente raccogliere, gruppo e condividere argomento che è rilevante ai compagni di classe.


Articoli Correlati