Protocollo di condivisione delle applicazioni

May 19

Protocollo di condivisione delle applicazioni


La condivisione delle applicazioni protocollo ha molti nomi diversi. E 'stato definito dalla International Telecommunications Union (ITU) e nella sua forma progetto è stato chiamato T.SHARE. L'ITU assegna i codici ai suoi standard, e quindi il protocollo è conosciuto anche con questo: T.128. titolo ufficiale del protocollo è stato risolto come "Multipoint Application Sharing" e il tag T.SHARE è stato cambiato in T.REC.

Funzione

Il Multipoint Application Sharing Protocol consente a un numero di computer per accedere alla stessa applicazione su un altro computer. Il computer tenendo l'applicazione viene chiamata la "application server". Si accede al server delle applicazioni su una rete. Il computer che accede visualizza l'applicazione come se fosse residente locale. L'utente è in grado di interagire con l'applicazione e visualizzare i risultati di queste azioni sul computer locale.

Caratteristiche

Il protocollo non consente la condivisione della sessione. Cioè, se un client è in esecuzione l'applicazione sul server, gli altri client autorizzati l'accesso alla stessa domanda non sono in grado di visualizzare la sessione corrente del client di funzionamento.

Sviluppo

L'ITU mantiene il protocollo, aggiornandolo periodicamente, informando i programmatori delle funzioni standard e permettendo il suo adattamento per altri protocolli. T.128 è la base del desktop Protocollo remoto (RDP).


Articoli Correlati