Elencare i tipi di dati utilizzati in dichiarazione di variabili

January 4

Elencare i tipi di dati utilizzati in dichiarazione di variabili


I linguaggi di programmazione variano nella sintassi e di attuazione, ma la maggior parte di essi forniscono la stessa vasta gamma di tipi di dati. In alcune lingue, quando i programmatori dichiarano una variabile, devono dichiarare il tipo contemporaneamente. In altre lingue, questo non è necessario, ma il valore assegnato ad una variabile può indicare il suo tipo. Le variabili in linguaggi di programmazione includono quelli per la memorizzazione di diversi tipi di numeri, caratteri di testo e oggetti codice più complesso.

Numeri

La maggior parte dei linguaggi di programmazione supportano una varietà di tipi di numero. In un linguaggio debolmente tipizzato come JavaScript o PHP, gli script possono dichiarare e istanziare variabili numero senza indicare il tipo, come segue:

// JavaScript
var num = 4;

// PHP
$ Num = 4;

In un linguaggio fortemente tipizzato, come Java, il programmatore deve specificare il tipo quando si dichiara una variabile, come nell'esempio seguente:

int num = 4;

Questo codice indica una variabile di tipo integer primitivo. Java supporta anche in virgola mobile, a doppia precisione, tipi di numero lunghe e corte.

Testo

Programmazione di testo lingue archivio per i dati interni e per visualizzare le informazioni per interazione con l'utente. Le stringhe di testo comprendono sequenze di caratteri, tra cui lettere alfabetiche, numeri e simboli di punteggiatura. Il codice di esempio riportato di seguito illustra la creazione di una variabile stringa in PHP:

$ Some_text = "qui ci sono alcuni personaggi ...";

Codice di programmazione in grado di memorizzare singoli caratteri e sequenze di stringa. programmi Java personaggi deposito come variabili di tipo primitivo, come segue:

char c = 'B';

Nella rappresentazione sottostante, Java modelli personaggi come valori numerici.

booleano

variabili booleane sono tra i tipi più comuni e sono supportati da più lingue. Una variabile booleana può prendere solo un valore vero o falso. Le variabili booleane sono a volte indicato come bandiere per questo motivo. Nella denominazione una variabile booleana, un programmatore può scegliere un indicatore significativo dello scopo della variabile all'interno del programma, come il seguente esempio Java:

booleano VAL.DISPARI = false;

Questa variabile potrebbe indicare se un valore numero è dispari o meno, con un valore vero se è dispari e un valore false se non lo è. Le variabili booleane appaiono spesso nelle istruzioni condizionali, adattando il flusso di esecuzione del programma a particolari input di dati.

Oggetto

Molti linguaggi di programmazione utilizzano tipi di oggetti. Un tipo di oggetto comporta un estratto di codice che delinea una serie di proprietà e il comportamento. I programmatori possono creare i propri oggetti e possono anche utilizzare oggetti forniti all'interno di un linguaggio. Per creare i propri oggetti, i programmatori possono scrivere dichiarazioni di classe. Una volta che un programma ha una dichiarazione di classe, è possibile creare oggetti della classe, la memorizzazione di questi in variabili oggetto. Il seguente codice di esempio Java dimostra la creazione di una variabile di tipo di oggetto:

AdminHelper admin = new AdminHelper ();

Attraverso questa variabile, il programma sarà in grado di chiamare i metodi ei valori dei dati di accesso.


Articoli Correlati