Come eseguire il backup dei dati in Linux

November 19

Come eseguire il backup dei dati in Linux


Il backup dei dati in Linux è una procedura per fare copie dei file originali e la loro memorizzazione da qualche parte meno vulnerabili al fallimento. E 'una buona idea per fare sempre copie di backup dei file importanti. Un backup è costituito da diversi file memorizzati insieme in un archivio, e quindi l'archivio è compresso in modo da occupare meno spazio. L'archivio compresso può essere memorizzato in modo permanente su un disco rigido esterno, o masterizzato su un CD o un DVD.

istruzione

1 Selezionare i file da archiviare insieme nello stesso archivio con l'assemblaggio di dati simili file insieme, rendendo così più facile individuare e ripristinarlo. comandi di rendere Linux nella riga di comando, così come i comandi DOS sono nel sistema operativo Windows. i comandi di Linux sono costituiti da stringhe contenenti un nome di programma, un elenco di comandi, un nome di file e un percorso di directory.

2 Creare un file tar digitando: tar -cvf filename.tar esempio

.txt. In questa stringa, tar è il nome del programma, un modo di raccogliere file insieme. Alcune persone chiamano questo un "tarball". Il comando c crea un file, v indica a Linux si specificherà i file da includere, e f indica a Linux di metterli tutti in un unico file chiamato filename.tar. Assicurarsi di includere il trattino e periodi che denotano il formato del file. Esempio .txt specifica che i file vengono mettendo in archivio, e l'asterisco (*) indica a Linux di includere qualsiasi file che contiene l'esempio di parola nel titolo.

3 Comprimere il tarball usando gzip, lo strumento di compressione preferito di Linux. La compressione di un file riduce le sue dimensioni in modo da occupare meno spazio sul disco rigido, una situazione ideale per il backup quando non è necessario un accesso immediato al file, ma è facile da decomprimere ogni volta che si ha bisogno di utilizzare il file. Tipo: filename.tar gzip, e Linux comprime e rinomina il file di filename.tar.gz.

4 Spostare il file di backup nella directory di backup utilizzando il comando di movimento. Tipo: il backup file mv. In questo caso, dopo il comando mv spostamento, il nome del file è il file di backup compresso e di backup è il nome di una directory di backup che si è creato in precedenza per la memorizzazione di tutti i file archiviati.

5 Estrarre un file tar compresso dal backup digitando: tar -xzf filename.tar.gz. Questo consente di ripristinare il file alla sua forma originaria in modo da poter utilizzare di nuovo dopo che è stato in deposito per un certo periodo di tempo.

Consigli e avvertenze

  • Quando si dispone di abbastanza esperienza rendendo i file tar e li gzipping separatamente, è possibile provare a combinare entrambe le operazioni in un unico comando: tar -czvf filename.tar.gz *, dove c dice per creare un file, z è un file zip, v specifica il nome del file, e f rende un singolo file chiamato filename.tar.gz, e la stella (*) è un comando per includere tutti i file nella directory corrente, in modo che tutti i file nella directory che vengono sottoposti a backup nel file .

Articoli Correlati