Progetto di scansione Libro di Google

June 20

Il Progetto Biblioteche di Google Libri è uno sforzo da parte di Google per creare un catalogo online di milioni di libri, molti dei quali sono protetti da copyright, attraverso la scansione in un formato digitale che può essere facilmente indicizzato e ricercato da persone che altrimenti non potrebbero trovare quei libri perché molti sono fuori stampa. Il progetto creato qualche polemica tra gli editori e autori, che temevano le loro opere protette da copyright sarebbe possibile accedere senza alcun compenso a coloro che detengono i diritti.

sfondo

Alla fine del 2004, Google ha annunciato un nuovo sforzo di collaborare con alcune delle più grandi biblioteche universitarie del mondo e creare versioni digitali di milioni di libri. L'azienda ha collaborato con le biblioteche universitarie di Harvard, Michigan e Stanford per la scansione di libri protetti da copyright, ma anche di lavorare con la New York Public Library e Università di Oxford per la scansione di opere "pubblico dominio", che non erano più protetti dal diritto d'autore. In un agosto 2005 Associated Press articolo pubblicato da Wired Magazine, Google aveva posizionato il progetto come un "tentativo altruistico" per permettere alle persone di accedere a alcuni dei libri più rari nelle collezioni delle più grandi biblioteche.

Controversia

Molti editori e autori contrari progetto di scansione libro di Google perché temevano facendo versioni digitali di libri disponibili su Internet porterebbe a duplicazione e la distribuzione non autorizzata. Essi sono stati anche paura che Google sarebbe in grado di generare introiti pubblicitari attraverso l'indice dei libri, senza pagare le tasse free agli editori titolari del copyright. Inoltre, i bibliotecari sono stati anche preoccupati che Google avrebbe avere troppo controllo su materiali che sono una parte fondamentale delle collezioni biblioteche.

insediamento

La Authors Guild e la Association of American Publishers intentato cause contro Google, sostenendo che il progetto del libro di scansione non ha rispettato i diritti dei proprietari del copyright. Nel mese di ottobre 2008, le parti hanno concordato di un insediamento, che ha permesso a Google di continuare a fare le out-of-print libri disponibili online, sia per la lettura e l'acquisto. In base all'accordo, il servizio libro di Google è autorizzato a presentarsi al 20 per cento del testo di un libro senza alcun costo per il servizio. La versione digitale di tutto il libro potrebbe essere reso disponibile on-line a pagamento. Inoltre, gli istituti scolastici e le biblioteche possono acquistare abbonamenti a libri di accesso. Google riceve il 37 per cento dei ricavi per il servizio di prenotazione online, mentre il 63 per cento va agli autori ed editori.

Tecnologia

Secondo un articolo aprile 2009 dal National Public Radio, Google ha sviluppato una tecnologia di scansione che ha permesso una scansione digitale di un libro per essere più precisi e meno dannosi per il libro. La tecnologia ha coinvolto una telecamera a infrarossi in grado di discernere la forma tridimensionale e l'angolo di pagine del libro, quando a piatto dello scanner. Questo ha sostituito le soluzioni più anziani che hanno utilizzato una lastra di vetro per appiattire ogni pagina del libro, o la rimozione di rilegatura del libro.


Articoli Correlati